fbpx
Categorie
Archivio contenuti
cosa preparo per cena

Cosa preparo per cena: tutti i consigli per un pasto leggero e ricco di gusto

Oggi vi parlerò di cosa preparo per cena e pranzo tutti i giorni. Sapete, prima di scoprire di avere il diabete non mi preoccupavo molto di grassi saturi, colesterolo e zuccheri raffinati. Poi la mia vita è cambiata e dopo i mille tentativi e i mille libri letti, ho capito finalmente cosa mi faceva bene. E sapete che vi dico? Sono contenta di come sono riuscita a creare delle ricette gustose e salutari che mi danno sempre tanta soddisfazione, ogni giorno.

E siccome mangio spesso salutare, so anche che posso concedermi altre volte per fare meno la brava. Non sono fatta di legno e, se vedo un uovo di Pasqua nell’armadio, penso che qualcuno ogni tanto dovrà pur mangiarne un pezzo, no?…Se esco a cena e vedo nel menù qualcosa di irresistibile, decido di ordinarlo. Perché non dovrei?

Cosa preparo per cena: alcuni preziosi consigli

Oggi a pranzo ho fatto proprio la brava: mi sono regalata un pasto leggero, nutriente e gustoso. Mi sono alzata da tavola sazia e leggera, ho fatto un regalo alla mia salute e non ho avuto problemi di digestione o di sonnolenza.

Ecco cosa preparo per cena: condimenti, primi, secondi e abbinamenti. Siete pronti a cambiare il vostro stile di vita?

La verdura

Mangio tantissima verdura: questo succede sempre, ogni giorno a pranzo e a cena senza esclusioni. Prendo un piatto e ne riempio la metà con la verdura. Cruda, cotta, di uno o più tipi…e la mangio a inizio pasto, proprio come se fosse un antipasto. Cosa metto nel resto del piatto? Dipende da quanto sono brava quel giorno, ma comunque leggete oltre….

cosa preparo per cena

Le fibre presenti nella verdura, prese all’inizio di ogni pasto, rallentano il processo di passaggio degli zuccheri nel sangue. Mangiare verdura appena seduti a tavola mi dà anche il vantaggio di saziarmi con qualcosa che è poco calorico ed evitare quindi di mangiare voracemente i piatti successivi, più calorici (es. primo o secondo).

Nell’altra metà del piatto metto due cose: un primo e un secondo, più o meno in parti uguali.

I primi

Come primo mangio quasi sempre i cereali integrali, in chicco. Naturali, come Madre Natura li ha fatti. Li sostituisco ai cereali raffinati, ad esempio gli spaghetti e la pasta corta, il riso bianco. Perché sono composti da una parte di carboidrati ma anche da una parte proteica (il germe) e da una cuticola esterna ricca di fibre che rallenta il processo digestivo e il conseguente rilascio di zuccheri nel sangue. I cereali raffinati, ad esempio il riso bianco, l’orzo o il farro perlato, le farine tipo 00 con cui sono fatti quasi tutti i prodotti da forno che si trovano in commercio, invece, hanno perso quasi tutte le fibre e parte delle proteine. E fanno quindi innalzare la glicemia molto più rapidamente!

cosa preparo per cena

Se voglio mangiare della pasta, scelgo sempre quella 100% integrale: o la compro o la faccio io. A proposito, avete già letto la mia ricetta delle tagliatelle integrali al ragù incredibile?

I secondi

Come secondo mangio spesso legumi, ma anche pesce, a volte formaggio o carne o prodotti di origine vegetale, come tofu, seitan, hamburger o polpette vegetali di tutti i tipi.

cosa preparo per cena

I condimenti

Cosa preparo per cena? Ora pensiamo ai condimenti.
Personalmente uso condimenti poco grassi (compreso l’olio): i grassi rallentano molto l’assorbimento degli zuccheri durante il processo digestivo, rendendolo più lungo con conseguente gonfiore e senso di pesantezza; e ovviamente aumento di peso…Inoltre per chi prende l’insulina, mangiare troppi grassi durante il pasto comporta un rischio di rallentare così tanto la curva glicemica che non basta iniettarsi l’insulina prima del pasto: si dovrà ripetere l’operazione anche dopo diverse ore dal pasto (ma quando e quanto? Chi ha il diabete, come me, sa che non è così semplice rispondere a queste domande).

cosa preparo per cena

I dolci

Nei dolci che preparo io, non uso lo zucchero (bianco o di canna tanto è lo stesso). Io uso tanto lo sciroppo di riso e la stevia. C’è un piccolo scoglio da superare, però: lo zucchero semplice dà ai dolci un sapore che quasi nessun altro dolcificante può dare; se il vostro palato accetta solo questo “tipo di sapore dolce” non sarà facile abituarsi. Presto vi svelerò qualche consiglio in più sui dolcificanti alternativi.

Gli ingredienti che uso abitualmente

In generale sostituisco, quando è possibile, gli ingredienti della cucina tradizionale con altri…alternativi, più naturali, meno trattati, che mi fanno meglio. Basta leggere un po’ qua e là per scoprire che la farina raffinata (sì, quella bella bianca, impalpabile e leggera che c’è in moltissimi prodotti che a volte si acquistano senza riflettere), rispetto a quella integrale è meno indicata per tante ragioni, prima fra tutte il controllo del sovrappeso e della glicemia; avete mai provato la pizza preparata con la farina di farro? Presto avrete la ricetta…Lo sapevate che la colla di pesce è ricavata dalla cotenna dei suini? Io la sostituisco con l’alga agar-agar.

Provate anche voi e ditemi come è andata! Una raccomandazione però: se avete delle patologie o delle esigenze specifiche, fate sempre riferimento al vostro medico per chiedere conferma che per voi fare i bravi sia la stessa cosa che per me!

Potrebbe interessarti anche...

Nessun Commento

Lascia un tuo commento

Mi trovi su INSTAGRAM e su FACEBOOK

Hai bisogno di aiuto? O di una consulenza? Sono a tua disposizione!