fbpx
Categorie
Archivio contenuti
 

Estratti di frutta e verdura: buoni, freschi e ricchi di vitamine

Estratti di frutta e verdura: buoni, freschi e ricchi di vitamine

O ggi parliamo di estratti di frutta e verdura.  Sapete perché mangiare un frutto è più salutare che bere un succo di frutta? Vi è già capitato di sentir dire che i succhi di frutta sono pieni di zucchero e non fanno bene, né ai bambini né agli adulti? Ecco, ora vorrei fare un po’ di chiarezza su questo argomento e proporvi la ricetta di un estratto che non è privo di zuccheri, ma ne ha pochi. La frutta è ricca di fruttosio, uno zucchero semplice che fa alzare molto velocemente la glicemia; mangiando un frutto intero questo fenomeno in parte viene mitigato perché nella frutta ci sono molte fibre (soprattutto nella buccia). I succhi di frutta invece sono composti solo più dalla parte liquida della frutta (la fibra non è quasi più presente) e quindi l’effetto del fruttosio sulla glicemia è molto più evidente. Non parliamo poi di alcuni succhi di frutta che si trovano in commercio, dove si aggiunge ancora altro zucchero (oltre a quello già presente nella frutta)!

Cerchiamo di vedere però il bicchiere mezzo pieno: se preparate il vostro estratto non solo con la frutta ma anche con della verdura, avrete una bevanda ugualmente deliziosa ma con un po’ meno di zuccheri semplici (il fruttosio nella verdura non c’è). E questo è il primo punto positivo. Il secondo è che l’estratto è un incredibile concentrato di vitamine (pensate a quanta frutta e verdura vi serve per un bicchiere di succo). Il terzo aspetto è che, se usate l’estrattore invece della centrifuga, preserverete ancora di più le vitamine (andate a leggere alla sezione “perché questa ricetta fa bene”).

Tante belle notizie quindi, però non ci si può dissetare solo così, perché comunque il fruttosio c’è. Ma per una colazione speciale, un aperitivo o per i vostri bambini a merenda, ogni tanto, è perfetta! Io veramente bevo normalmente acqua naturale a temperatura ambiente o caffè d’orzo caldo, anche in estate. Ma qualche settimana fa ho preparato un aperitivo a casa mia e volevo proporre qualcosa di diverso dal solito, fatto da me! Con gli estratti di frutta e verdura ho fatto un figurone: una bibita che fa bene, disseta e non ubriaca come potrebbe fare il vino, e non fa gonfiare, come potrebbe fare una qualsiasi bibita gasata!

1

Difficoltà (da 1 a 3)

3,13 €

Costo per 4 persone (900 ml di estratto)

5 minuti

Tempo di Preparazione

Attrezzatura necessaria

Coltello a lama liscia e tagliere, un cucchiaino, elettrodomestico estrattore

Ingredienti

per 4 bicchieri pieni (circa 900 ml di estratto in totale)

  • Mele – 750 g
  • Carote –500 g
  • Limone con scorza – ½ limone (60 g)
  • Sedano – 90 g
  • Zenzero fresco – 10 g

Perché vi consiglio questa ricetta?

  • L’Estratto è un concentrato di tutte le vitamine che si trovano nella polpa della frutta e nella verdura. Proprio perché gli estratti di frutta e verdura permettono di ottenere il succo “a freddo”, a differenza delle centrifuga dove il numero di giri al minuto è molto superiore, le vitamine si preservano al massimo.
  • Se potete, preparate gli estratti di frutta e verdura solo poco prima di berli, perché molte vitamine sono fotosensibili (si denaturano a contatto con la luce) o si ossidano a contatto con l’ossigeno.
  • La verdura abbassa il contenuto di fruttosio totale presente nel vostro estratto (il fruttosio si trova solo nella frutta, non nella verdura).

Preparazione

FASE 1: CONSIGLI PER L’ACQUISTO

Se potete, acquistate frutta e verdura biologica, così non avrete bisogno di sbucciarla. Per i limoni, se li comprate in retina e non biologici, controllate che sull’etichetta sia scritto “buccia edibile”.

FASE 2: PREPARAZIONE DELLA FRUTTA E DELLA VERDURA

Sciacquate il sedano, il limone e le mele sotto all’acqua. Tagliate a pezzi il limone e il sedano, pesando la quantità che vi serve, e le mele (a seconda di quanto è grande la bocca del vostro estrattore). Se pensate di usare i resti della frutta e della verdura per preparare qualcosa di buono, come vi ho raccontato io nel mio articolo sull’anti-spreco, vi conviene togliere il torsolo per via dei semi.

Eliminate il ciuffo verde dalle carote (se siete stati fortunati e le avete trovate ancora intere al mercato!) e sciacquate sotto l’acqua corrente.
Pelate lo zenzero con l’aiuto di un cucchiaino (la buccia verrà via facilmente e non sprecherete la polpa).
Se non potete preparare la frutta e la verdura poco prima di metterla nell’estrattore, fermatevi a questa fase e tenete tutto in frigorifero, in un contenitore chiuso: preparerete l’estratto in pochissimi minuti al momento giusto senza impiegare altro tempo!

estratti di frutta e verdura

FASE 3: LA PREPARAZIONE DEGLI ESTRATTI DI FRUTTA E VERDURA

Mettete tutto nell’estrattore. E’ meglio che l’ordine sia questo, per estrarre al meglio il succo da tutti i vegetali: metà delle mele, carote, limone, sedano, zenzero, l’altra metà delle mele. Se alla fine desiderate dare ancora più sapore di zenzero, potete aggiungerne ancora un po’ alla fine, ma andateci piano perché è molto forte!

estratti di frutta e verdura

Versate nei bicchieri. Se la frutta e la verdura erano fresche di frigorifero, non avrete neanche bisogno di mettere dei cubetti di ghiaccio. In ogni caso non esagerate con il freddo, se potete rinunciare sarà meglio per il vostro stomaco…

FASE 4: COSA FARE CON QUELLO CHE VI RESTA DALL’ESTRAZIONE

Lo scarto dell’estrattore è una massa piuttosto asciutta ed un concentrato di fibre. Non buttatelo via! Potete usarlo per fare dei biscotti o una torta, oppure potete aggiungerlo nello yogurt. E’ un ottimo modo per ridurre lo spreco alimentare!

estratti di frutta e verdura

Vuoi approfondire i valori nutrizionali di questa ricetta ?

Se confrontate 100 g degli estratti di frutta e verdura della Cuoca Insolita con la stessa porzione di un succo a base di sola frutta, potete vedere che la differenza non è tantissima, ma ho voluto essere onesta e ho quindi preso un succo del supermercato senza zucchero, ma con una tabella nutrizionale che rappresenta più o meno una situazione media. Sono certa che se andate anche voi nello scaffale dei succhi troverete anche valori molto più alti (anche 16 g di zucchero ogni 100 g di succo).
* Non ho messo il valore delle  fibre nella mia ricetta, essendo buona parte di queste scartate durante l’estrazione.

  100 ml della ricetta della Cuoca Insolita 100 ml di un succo solo a base di fruttaDifferenza 
EnergiaKcal45,750,0-8,7%😀
Grassig0,100%😀
di cui saturig000%😀
Carboidratig10,412,1-14,4%😀
di cui zuccherig9,211,1-16,8%😀
Fibreg*n.d.0,0
Proteineg0,70,2+267%
Saleg0,10,10%😀

Sono una ex ricercatrice universitaria e mi è rimasto il pallino di dimostrare le cose in modo scientifico: guardate la tabella ma poi dimenticatevela!
Serve solo per farvi vedere che potete mangiare questa insolita ricetta senza fare calcoli! E’ invece molto utile per fare il conteggio dei carboidrati per i diabetici, se dovete calcolare l’insulina da prendere.

Allergeni presenti in questa ricetta

(Reg. UE 1169/11)

Verificate sempre le informazioni sull’etichetta dei prodotti che avete acquistato voi, per assicurarvi che non ci siano anche altri allergeni (in aggiunta a quelli che ho indicato io)!

Sedano
Sedano

Potrebbe interessarti anche...

Nessun Commento

Lascia un tuo commento

Mi trovi su INSTAGRAM e su FACEBOOK

Hai bisogno di aiuto? O di una consulenza? Sono a tua disposizione!