fbpx
Categorie
Archivio contenuti
congresso diabetologia

La Cuoca Insolita vola al Congresso AMD “Cambiamenti ed Innovazione in Diabetologia: dall’EMB al Real World”

Sono molto onorata che il Dott. Giorgio Grassi abbia presentato il mio blog al Congresso Diabetologico “Cambiamenti ed Innovazione in Diabetologia: dall’EMB al Real World”, come un esempio di progetto in cui si incontrano l’esperienza diretta con il diabete, la dieta di tutti i giorni e l’intento di spiegare le cose da un punto di vista scientifico. Un progetto che vuole comunicare che è possibile combinare nella vita di tutti i giorni (anche nella dieta) l’esigenza di seguire le indicazioni del proprio medico con il desiderio di non sentirsi troppo limitati nelle scelte.

Vi racconto una breve storia per introdurre l’argomento:

– Signor Rossi, sono riuscito a spiegarle bene perché non bisogna eccedere con le calorie?” – domandò il Dottore.
– “Si, Dottore, grazie di essere stato così disponibile a spiegarmi tutto. Ora è tutto chiaro”, rispose il Signor Rossi, soddisfatto. E si salutarono.
Quando arrivò a casa, il Signor Rossi entrò in cucina e subito aprì il frigorifero, preso dai morsi della fame. D’altro canto era ora di cena. Era così indeciso che aprì anche la dispensa. Appena iniziò a leggere, cominciarono ad affollarsi nella sua testa numeri, ingredienti e nomi che trovava stampati su tutte quelle buste… In pochi minuti gli sembrò che le spiegazioni del dottore avessero cambiato ordine e si fossero riorganizzate a comporre una sola domanda:

Come mettere in pratica i buoni consigli del dottore?

E’ stato questo il tema del congresso di diabetologia “Cambiamenti ed Innovazione in Diabetologia: dall’EMB al Real World”, la quinta edizione dell’evento Brescia Diabete, organizzato il 14 e 15 dicembre dall’AMD (Associazione Medici Diabetologi), in concomitanza della Giornata Mondiale del Diabete.

Durante questo congresso di diabetologia si è parlato di come integrare il concetto di EBM (Evidence Based Medicine) con il mondo reale, cioè come passare dai consigli quotidiani ricevuti dal medico, basati su evidenze scientifiche, alla vita pratica di tutti i giorni.

Come mai la Cuoca Insolita ad un Congresso di diabetologia?

Forse non tutti voi sapete che io ho il diabete insulino-dipendente (quello di tipo 1). Vi confermo che il tema di come affrontare la vita quotidiana è importantissimo: qui mi riferisco soprattutto all’alimentazione e, se leggete la mia storia, capite bene quanta confusione si può avere in testa all’inizio, quando si scopre di avere il diabete. Ma questo vale per qualsiasi altra limitazione alimentare!
Il Dott. Giorgio Grassi, Medico a Torino presso l’Ospedale Citta della salute e della Scienza e Ex-Coordinatore del gruppo di studio AMD-SID Tecnologie e diabete, nonché mio diabetologo di fiducia, ha partecipato al Congresso di Brescia con l’intervento “I dati, la tecnologia e la rete” e ha presentato il mio blog come esempio di un approccio pratico e facile ad uno stile alimentare attento alla salute, nella vita di tutti i giorni. Io non sono un medico: sono laureata in Biologia, ma questo mi porta a voler spiegare sempre le cose. A non accettarle se non le capisco; e quando ne ho compreso le ragioni, cerco di spiegarle agli altri in modo semplice e comprensibile, sia sul blog che durante i miei corsi di cucina.

Che cos’è l’AMD e quali sono le statistiche sul diabete?

L’AMD (Associazione Medici Diabetologi) è nata nel 1974. E’ la più grande associazione scientifica di diabetologia italiana, conta più di 2000 iscritti ed è affiliata all’International Diabetes Federation (IDF).
Tra le sue principali attività, c’è quella di promuovere la diffusione sul territorio di strutture idonee alla prevenzione, diagnosi e cura del diabete mellito.

I dati sull’aumento del diabete sono infatti allarmanti: per darvi un’idea in Italia sono colpite dal diabete circa 3 milioni di persone, ossia circa il 5% della popolazione. Di questi, 9 su 10 hanno il diabete di tipo 2, mentre solo 1 su 10 ha il diabete insulino-dipendente, come me.

Diciamo che non sono stata fortunata, ma se non mi fosse capitato non avrei mai deciso di fare un blog dedicato a chi ha bisogno di rinunciare a qualcosa a tavola. Che è la cosa più bella che avesse potuto succedermi…

Potrebbe interessarti anche...

Nessun Commento

Lascia un tuo commento

Mi trovi su INSTAGRAM e su FACEBOOK

Hai bisogno di aiuto? O di una consulenza? Sono a tua disposizione!