fbpx
Categorie
Archivio contenuti
 

Crocchette di riso vegan: una tira l’altra e senza sensi di colpa!

Crocchette di riso vegan: una tira l’altra e senza sensi di colpa!

Parliamo dei gusti… Intendo per esempio salvia, rosmarino, timo, origano, prezzemolo… Li troviamo in un’infinità di ricette, ma non hanno quasi mai una parte da protagonista. Sembrano più simili a delle comparse, se parliamo come per un film: si vedono velocemente tra gli ingredienti, poi si buttano in fretta nella pentola, ma dopo poco non ci si ricorda più di loro. Questa volta invece ho voluto dargli un ruolo diverso. In questo mio racconto i due attori protagonisti saranno proprio due di loro, la salvia e il prezzemolo, che quest’anno crescono nel mio orto alla grande. Le ho sostituite a quelle che avevo da molto tempo: più che per un problema di vecchiaia, penso che il motivo principale delle loro ormai scarse prestazioni fosse l’esposizione al sole: una ne aveva troppo poco, l’altra invece ne aveva troppo.
Il riso integrale aveva bisogno di essere insaporito bene bene per diventare un piatto interessante. E non ho voluto chiedere aiuto al solito prosciutto o al solito formaggio. Il risultato che avrete sarà uno sfizioso piatto croccante e soprattutto molto, molto gustoso. Per i benefici, andate a leggere perché vi consiglio questa ricetta!

1

Difficoltà (da 1 a 3)

2,90 €

Costo per 4 persone

20 minuti

Tempo di Preparazione

50 minuti

Cottura

Attrezzatura necessaria

Colino, pentola per il riso (meglio se a pressione), tagliere e coltello, teglia da forno, carta da forno.

Ingredienti

per 4 persone ( circa 8 crocchette)

Per il riso

Per la preparazione dei gusti

  • Salvia – 25 foglie (15 g)
  • Prezzemolo (foglie e gambo) – 30 g dovrebbero essere circa 2 ciuffi
  • Olio e.v.o. – 25 g (2 cucchiai colmi)
  • Semi di girasole – 25 g
  • Salsa tamari – 30 g (2,5 cucchiai)

Perché vi consiglio questa ricetta?

  • Questa ricetta è senza glutine, per chi avesse bisogno di evitarlo!
  • La salsa tamari ha un effetto alcalinizzante, che aiuta a rafforzare le difese immunitarie. Se avete problemi con il glutine, assicuratevi bene sull’etichetta che non ci sia il frumento tra gli ingredienti! Non dovrebbe, ma non si sa mai…
  • Il riso integrale ha proprietà dimagranti e non fa alzare velocemente la glicemia perché è ricco di fibre.
  • I semi di girasole sono ricchi di proprietà benefiche, ma la cottura in forno ne riduce moltissimo l’effetto benefico. In questo caso quindi ve li consiglio soprattutto perché sono buoni!

Preparazione

FASE 1: LA PREPARAZIONE DEL RISO

Mettete in ammollo l’alga kombu per 5 minuti in poca acqua. Sciacquatela e mettetela nella pentola con il riso (che avrete nel frattempo sciacquato sotto l’acqua corrente, con l’aiuto di un colino) e il sale grosso. Aggiungete l’acqua nella pentola (in genere il doppio di acqua rispetto al volume del riso) e cuocete per il tempo indicato in etichetta. Lasciate riposare in pentola, chiuso, per circa 40 minuti, in modo che l’acqua eventualmente rimasta sul fondo finisca di essere assorbita dal riso. Se non vi ricordate come cuocere i cereali, andate a vedere la ricetta del miglio stufato.

FASE 2: LA PREPARAZIONE DEI GUSTI E DELLE POLPETTE

Lavate, asciugate leggermente e tritate salvia e prezzemolo con il coltello. Mettete in una pentola l’olio e scaldatelo. Buttate le erbe aromatiche e fatele saltare per 3 minuti circa.

Mescolate il trito al riso freddo, quindi unite i semi di girasole e la salsa tamari.
Formate con le mani delle polpettine rotonde e un po’ schiacciate (ogni polpettina con circa 35 g di impasto) e mettetele su una teglia, sopra alla carta da forno leggermente oliata.

 

FASE 3: LA COTTURA

Infornate a 200 gradi (modalità ventilata) e calore da sopra per 15 min. Poi girate e fate cuocere altri 10 minuti. Le polpette devono diventare croccanti in superficie: se necessario quindi, lasciate ancora in forno qualche minuto impostando la funzione cottura statica e gratinatura dall’alto. Servite tiepide.

Vuoi approfondire i valori nutrizionali di questa ricetta ?

Ho calcolato i valori nutrizionali di queste crocchette. Non li paragono ad altri tipi di crocchette di riso della tradizione (ad esempio i supplì), perchè le mie non hanno un ripieno vero e proprio e quindi non mi sembrava giusto. In tabella il calcolo per 100 g (circa 3 crocchette)

  100 g della ricetta Cuoca Insolita   
EnergiaKcal337
Grassig12,5
di cui saturig1,9😀
Carboidratig47,7
di cui zuccherig1,3😀
Fibreg4,1😀
Proteineg8,7
Saleg2,1

Sono una ex ricercatrice universitaria e mi è rimasto il pallino di dimostrare le cose in modo scientifico: guardate la tabella ma poi dimenticatevela!
Serve solo per farvi vedere che potete mangiare questa insolita ricetta senza fare calcoli! E’ invece molto utile per fare il conteggio dei carboidrati per i diabetici, se dovete calcolare l’insulina da prendere.

Allergeni presenti in questa ricetta

(Reg. UE 1169/11)

Verificate sempre le informazioni sull’etichetta dei prodotti che avete acquistato voi, per assicurarvi che non ci siano anche altri allergeni (in aggiunta a quelli che ho indicato io)!

Soia
Soia

Potrebbe interessarti anche...

Nessun Commento

Lascia un tuo commento

Mi trovi su INSTAGRAM e su FACEBOOK

Hai bisogno di aiuto? O di una consulenza? Sono a tua disposizione!