Categorie
Archivio contenuti
 

Involtini gluten free al cavolo viola

Involtini gluten free al cavolo viola

La storia di come è nata la ricetta degli involtini gluten free al cavolo viola parte da un giorno di ordinaria… monotonia: come tanti altri giorni, avevo in frigo delle cose da finire e non volevo buttarle via. Sapete che sono molto sensibile al tema dello spreco alimentare. Bene, quel giorno c’era il cavolo viola da finire. Lo avevamo già mangiato in tutte le salse, ma ce n’era ancora metà. Fatto, invece, tutt’altro che ordinario, era che da un po’ di tempo volevo trovare il modo di fare una pasta fillo gluten free. Mi piace molto inventare ricette senza glutine, ma sinceramente non mi trovo tanto bene con i mix di farine già pronte e trovare soluzioni fai da te è per me una sfida continua! Come per il mio fritto di verdure autunnali, ho scoperto ancora una volta che la farina di riso da una croccantezza che altre farine non danno. Per di più anche duratura.
A guardarli, sembrano un po’ gli involtini primavera. Ma poi… no… quando li assaggerete capirete la differenza. Intanto non hanno nessun tipo di carne. E, ovviamente, sono fatti con farina integrale. Ho portato questi involtini gluten free al cavolo viola all’aperitivo offerto al corso di cucina del 24 gennaio. Quanti ne sono avanzati secondo voi? La sfida è vinta!

3

Difficoltà (da 1 a 3)

2,45 €

Costo totale

30 min

Tempo di Preparazione

30 min

Cottura

Attrezzatura necessaria

Contenitore a bordi alti, forchetta, tagliere e coltello a lama liscia, mandolina (non essenziale), cucchiaio legno, schiumarola, mattarello, pellicola, carta assorbente, padella da 28 cm diam. con coperchio, casseruola acciaio a bordi alti per friggere (o friggitrice).

Ingredienti

per 4 persone (8 involtini da 50 g circa)

Per la pasta fillo gluten free (circa 200 g)

Per il mix di verdure (circa 250 g dopo cottura)

  • Cavolo viola pulito – 80 g
  • Cipolle pulite – 80 g
  • Carote pulite – 80 g
  • Olio di oliva – 20 g (2 cucchiai)
  • Aceto balsamico di Modena – 10 g (2 cucchiaini)
  • Sale fino integrale – 1,5 g (1/4 cucchiaino)

Per friggere

  • Olio di semi di arachide – 500 ml

Perché vi consiglio questa ricetta?

  • Nella cucina macrobiotica, associare le tre verdure del mix (la carota che cresce nella terra verso il basso, la cipolla che è rotonda e cresce poco sotto la terra e il cavolo viola che si accresce verso l’alto) è una combinazione perfetta dal punto di vista energetico. Equilibrio perfetto quindi al nostro organismo.
  • Il cavolo viola, da crudo, ha la stessa quantità di vitamina C di arance e mandarini! Da cotto, la Vit. C si riduce, ma in questa ricetta la cottura breve e in olio (non in acqua), riduce in parte la sua denaturazione. La Vit. C perde infatti le sue caratteristiche con il calore e a contatto con l’acqua.
  • La farina di riso è una delle più indicate in frittura, perché assorbe poco olio. In questa ricetta, meno di un grammo per involtino!
  • L’olio di arachidi, come l’olio extra vergine di oliva, è molto adatto alla frittura: resiste bene alle alte temperature (massimo 170-175° C), limitando la produzione di sostanze dannose.

Preparazione

FASE 1: LA PASTA FILLO GLUTEN FREE

Nel contenitore a bordi alti, mescolate con la forchetta la farina di riso integrale, il sale, la gomma di guar e l’olio. Aggiungete l’acqua (deve essere calda, ma non bollente) e amalgamate tutto, prima con la forchetta, poi con le mani, fino ad ottenere una palla morbida, compatta e vellutata. Lasciatela riposare a temperatura ambiente, avvolta in un foglio di pellicola, per almeno mezz’ora.

involtini gluten free

FASE 2: IL MIX DI VERDURE

Pelate e tagliate a dadini la cipolla. Con la mandolina (o con il coltello a lama liscia) tagliate il cavolo viola a fettine sottilissime e le carote pelate alla julienne. Il risultato delle carote dovrebbe essere più o meno come quello in fotografia (se avete la mandolina, usate la lama apposita per taglio a julienne).

involtini gluten free

Nella padella mettete a scaldare l’olio e fate rosolare a fiamma viva le cipolle per circa 2 minuti, girandole. Aggiungete quindi una tazzina da caffè di acqua e fate evaporare velocemente. Aggiungete infine il cavolo viola e le carote, mescolate tutto e fate cuocere per circa 15 minuti (i primi 5 a fuoco medio alto, gli ultimi dieci a calore basso, con coperchio).

involtini gluten freeinvoltini gluten free

Mettete solo adesso il sale e l’aceto balsamico, alzate la fiamma nuovamente e fate evaporare l’aceto senza coperchio per altri due minuti. Il risultato deve essere un mix di verdure piuttosto croccanti, delicatamente profumate di aceto e molto saporite! Saranno una delizia dentro ai vostri involtini.

FASE 3: LA PREPARAZIONE DEGLI INVOLTINI

Prendete un pezzo di pasta fillo da circa 25 grammi (richiudete subito il resto nella pellicola in modo che non si secchi). Chiudete il pezzetto da 25 g in un foglio di pellicola che piegherete a rettangolo e con il mattarello schiacciate l’impasto, obbligandolo a prendere una forma regolare di circa 10 x 15 cm, e di spessore di un paio di millimetri. E più facile a farsi che a spiegarsi, ma la foto vi può aiutare! A questo punto aprite il foglio di pellicola e ponete al centro della pasta fillo gluten free una cucchiaiaiata (circa 25 g) di mix di verdure. Chiudete quindi la pasta fillo sopra il mix, senza toccarla con le mani: fate tutto sollevando la pellicola (la pasta fillo è delicatissima e potrebbe aprirsi).

involtini gluten freeinvoltini gluten free

Ora che avete ottenuto una forma di rotolo lungo, con la pasta fillo ancora aperta alle due estremità opposte, chiudetele sollevando la pellicola (sempre evitando di toccare la pasta). Se non friggete subito, cospargete leggermente su entrambi i lati l’involtino gluten free di cavolo viola con farina di riso (potete conservare in frigorifero per un giorno intero).

FASE 4: LA COTTURA DEGLI INVOLTINI GLUTEN FREE

Preparate la carta assorbente di fianco alla casseruola dove friggerete gli involtini gluten free al cavolo viola. Fate scaldare l’olio di arachidi (attenzione a non farlo fumare: la temperatura ideale è di 170° C). Provate ad immergere un lembo di un involtino: se sfrigola è ora di iniziare a friggere! Immergete un involtino alla volta: vi basteranno meno di 30 secondi di cottura (girate a metà tempo).

involtini gluten free

In ogni caso quando sentirete che la superficie dell’involtino gluten free al cavolo viola sarà diventata croccante e il colore sarà un po’ imbrunito, tiratelo su con la schiumarola e asciugate l’olio in eccesso su carta assorbente e procedete con gli altri involtini.

Vuoi approfondire i valori nutrizionali di questa ricetta ?

Confrontate 100 g di involtini gluten free al cavolo viola della Cuoca Insolita con la stessa quantità di un involtino primavera classico, trovato in commercio. Tra gli ingredienti di quello in commercio ci sono anche lo zucchero, emulsionanti, stabilizzanti e coloranti. I valori nutrizionali non sono molto diversi, perchè anche quelli in commercio sono fatti con sole verdure e non contengono carne.

  100 g della ricetta Cuoca Insolita100 g di un involtino primavera Differenza 
EnergiaKcal162,3174-6,8%😀
Grassig7,36,3+15,5%
di cui saturig1,20,764,5%
Carboidratig21,626,6-17,4%😀
di cui zuccherig3,04,4-31,8%😀
Fibreg1,7n.d.
Proteineg2,53,2-20,6%
Saleg0,80,5+56,1%

Sono una ex ricercatrice universitaria e mi è rimasto il pallino di dimostrare le cose in modo scientifico: guardate la tabella ma poi dimenticatevela!
Serve solo per farvi vedere che potete mangiare questa insolita ricetta senza fare calcoli! E’ invece molto utile per fare il conteggio dei carboidrati per i diabetici, se dovete calcolare l’insulina da prendere.

Allergeni presenti in questa ricetta

(Reg. UE 1169/11)

Verificate sempre le informazioni sull’etichetta dei prodotti che avete acquistato voi, per assicurarvi che non ci siano anche altri allergeni (in aggiunta a quelli che ho indicato io)!
Se volete creare una versione gluten free, sostituite i fiocchi di avena con riso soffiato e il malto di riso con lo sciroppo di riso.

Arachidi
Arachidi
Anidride Solforosa e Solfiti
Anidride Solforosa e Solfiti

Potrebbe interessarti anche...

Nessun Commento

Lascia un tuo commento

Mi trovi su INSTAGRAM e su FACEBOOK

Hai bisogno di aiuto? O di una consulenza? Sono a tua disposizione!